… PER IL RESTAURO E L’EDILIZIA CIVILE

… PER IL RESTAURO E L’EDILIZIA CIVILE
Ambiti di intervento:
  • Restauro dei Beni Culturali (architettonici e artistici)
  • Studio dei processi di degrado di materiali storici e materiali dell’edilizia moderna
  • Formulazione di nuovi prodotti o sistemi di intervento efficaci per il restauro e per le costruzioni nell’edilizia civile
  • Messa a punto di nuove tecniche diagnostiche innovative
  • Consulenza e stesura del Piano Diagnostico dell’opera
  • Consulenza e formulazione di un corretto Piano di Manutenzione dell’opera
  • Esecuzione di perizie tecniche specialistiche mediante lo studio dei materiali, della loro interazione con l’ambiente e i fattori di degrado nel campo delle nuove costruzioni
Il Chimico nel campo del Restauro:

Sempre di più la figura del chimico, come esperto dei materiali e conoscitore dei fattori e dei processi di degrado, è diventata di importante supporto alla progettazione e realizzazione dei lavori di restauro e recupero delle nostre opere d’arte. Il chimico può intervenire in tutte le fasi della filiera del Restauro, da una prima conoscenza iniziale per la stesura dei Progetti (stilando un vero e proprio Progetto Diagnostico), alla verifica della tipologia e grado del deterioramento, alla consulenza per individuare le ottimali tecniche di intervento (con la realizzazione di veri e propri test sia in loco che simulato in laboratorio), al monitoraggio dei fattori di degrado, al collaudo dei lavori di recupero fino ad arrivare al supporto per la scrittura e applicazione del Piano di Manutenzione.

Qui sotto un diagramma di flusso che mostra le principali funzioni che un chimico nel restauro può svolgere:

 

Articoli recenti